Una proposta su misura per i tuoi momenti più belli

Per ogni occasione, i fiori giusti.

Una delle specialità di Palazzo Baldini non si mangia, ma è una vera squisitezza: le composizioni floreali.
Decora il tuo evento con i fiori più belli, accostati ad arte a formare decorazioni per le sale, i tavoli e i tuoi ricordi più belli.

Il ristorante di Palazzo Baldini progetta un menù su misura per ogni tipo di evento. Questo che segue è la proposta delle nostre specialità per le cerimonie.

Appetizer caldi e freddi

  • Piccole Quiche di Verdure
  • Bignè alla Spuma di Mortadella
  • Fiocchetti di Salmone all’Aneto con Crostini di Pan Brioches
  • Perle di Melone e Prosciutto
  • Tartare di Uova e Asparagi
  • Pane al Miele con Robiola alle Erbe profumate
  • Gamberetti al vapore con Pane Noci e Lime
  • Canolini al Tonno e Capperi
  • Clafoutis di Porro alla Carbonara
  • Polpettine alle Spezie
  • Mini Hamburger
  • Crescioncini con Zucca
  • Frittatine
  • Focaccine alle Verdure
  • Spiedini di Salsicce
  • Bon Bon di Salmone e Bacon

I Fritti

  • Verdure in tempura
  • Straccetti di Pollo marinato
  • Gnocco Fritto
  • Olive Ascolane
  • Mozzarelline in Carrozza

L’Angolo Rustico

  • Il Tagliere degli Affettati con Ciccioli tesi e frolli, Coppa stagionata, Prosciutto e Salami nostrani serviti con Piadina calda al Testo

L’Angolo dei Formaggi

  • Tipici Formaggi del Territorio con Marmellata e Miele, Grissini e pane tostato

Menù servito al tavolo

  • Lasagnetta alle melanzane
  • Passatelli asciutti radicchio e pancetta
  • Filettino di Mora con Chips di Patata al Parmigiano e Vinaigrette al Dragoncello
  • Tagliata di Frutta Fresca
  • Pasticceria Secca della Tradizione

Vini di accompagnamento

  • Pignoletto Frizzante (Montecatone)
  • Uait (Cà di Sopra) 2011
  • Sangiovese Superiore Pandolfo (Pandolfa) 2010
  • Moscato d’Asti (La Morandina) 2011
  • Caffè ed Amari

Per i piu piccoli

  • Cappelletti al ragù
  • Salsiccia e Patate al Forno

Coming soon.

Coming soon.

Per una cerimonia intima e completa, a fianco del Palazzo è ancora officiato il piccolo oratorio gentilizio dedicato a sant’Antonio abate.

Due tele di grandi dimensioni, risalenti al periodo tra la fine del Settecento e l'inizio del secolo successivo, decorano ancora l’interno: nella prima sono raffigurati la Madonna col Bambino e i santi Antonio da Padova (rivolto al Bambino e caratterizzato dal giglio), Antonio Abate (con bastone), Francesco di Paola (con bastone e cartiglio "charitas") e Francesco Saverio (riconoscibile dal colletto da gesuita, la cotta, il giglio, la croce e la barba, che lo differenzia da Sal Luigi Gonzaga, che ha pure gli stessi attributi). La seconda ritrae la Trinità con la Madonna e il Bambino in gloria e i santi Domenico (con la veste tipica dell'ordine da lui fondato, il giglio e il cane con la torcia in bocca), Francesco Saverio, Francesco (con saio e croce) e Antonio da Padova (rivolto al Bambino e con il giglio).